rotate-mobile
Cronaca

La "Giornata della Restituzione": 70 detenuti volontari all'Idroscalo

Prima hanno pulito il parco, poi hanno trascorso la giornata con le famiglie, gli educatori e gli operatori. Oltre 70 detenuti del carcere di Bollate hanno partecipato all'iniziativa promossa dalla Provincia

Un ferragosto speciale per oltre settanta detenuti del carcere di Bollate che hanno partecipato alla "Giornata della Restituzione", l'iniziativa di volontariato promossa dalla Provincia di Milano e dalla casa circondariale. Accolti all'Idroscalo dal presidente Guido Podestà, dopo aver pulito le aree esterne del Parco, i detenuti hanno trascorso il resto della giornata insieme con le proprie famiglie, gli educatori e gli operatori. Il servizio volontario prestato ha un forte valore simbolico: i detenuti hanno, in qualche modo, "restituito", ciò che, a vario titolo, hanno sottratto alla società. Di particolare rilievo, il collegamento, tramite skype, da Roma, tra i detenuti, Podestà e il capo dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, Giovanni Tamburino, che ha elogiato il contributo di Palazzo Isimbardi sul versante del reinserimento dei detenuti nella società.

Subito dopo, la grigliata organizzata dalle "Giacche verdi", i volontari che vigilano sulla sicurezza dei frequentatori dell'Idroscalo. "Abbiamo trascorso una giornata speciale insieme ai detenuti, alle loro famiglie e agli operatori del carcere di Bollate, una delle case di reclusione più avanzate del nostro Paese - ha dichiarato il presidente Podestà -. L'evento di oggi ha un duplice significato. Innanzitutto, consente, simbolicamente, a molte persone di restituire alla società ciò che alcuni comportamenti illegali hanno sottratto. In secondo luogo, la "Giornata della restituzione" permette di riunire le famiglie dei detenuti, all'Idroscalo, in un momento di libertà. Ritengo che la carcerazione debba puntare alla reintroduzione di queste donne e questi uomini nella società. La Provincia di Milano continuerà a impegnarsi in tal senso, insieme con l'Amministrazione penitenziaria, attraverso iniziative di questo tipo".


"La "Giornata della Restituzione" - spiega la Provincia - rientra in un più ampio programma della Provincia di Milano volto a migliorare la qualità della vita di chi opera nelle strutture penitenziarie e dei detenuti. Tale impegno s'è concretizzato, nel corso degli ultimi anni, con diversi progetti a favore delle case circondariali di Opera, San Vittore e Bollate. Tra questi vanno ricordati: la convenzione "Angeli ... custodi all'Idroscalo", siglata lo scorso 12 aprile con l'Amministrazione penitenziaria, finalizzata alla fruizione comune di spazi e servizi nel Parco; l'istituzione di un asilo nido aziendale all'interno del carcere di Opera a disposizione delle Polizia penitenziaria e degli altri operatori (può ospitare fino a 30-40 bambini da uno a tre anni); l'appoggio fornito all'Istituto a custodia attenuata (Icam), ospitato nella sede di viale Piceno, destinato alle madri detenute e ai loro figli fino a tre anni di età".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "Giornata della Restituzione": 70 detenuti volontari all'Idroscalo

MilanoToday è in caricamento