Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Gip Guido Salvini: “A chi guida ubriaco togliere la patente, non solo multe”

“Troppo poco la pena pecuniaria per la guida in stato d’ebbrezza”. Con queste parole il gip Guido Salvini ha respinto la richiesta di condanna ad una multa per un giovane fermato in stato di ebbrezza: “le sanzioni amministrative sono più temibili”

Secondo il giudice per le indagini preliminare di Milano, per chi viene sorpreso a guidare in stato di ebbrezza “la condanna a pagare un'ammenda di alcune migliaia di euro non è percepita come gravemente afflittiva e quindi deterrente”.

Sono queste le motivazioni con cui Guido Salvini ha respinto la richiesta di condanna di un giovane che provocò un incidente, con un tasso alcolico di 7 volte superiore al consensito. Per lui il pubblico ministero aveva chiesto il pagamento di 7mila euro di multa e la sospensione per un anno e quattro mesi della patente.

Salvini invece trova la pena inadeguata rispetto alla “gravità del caso” e ha quindi respinto la richiesta, spiegando che “tale quantificazione non tiene conto delle modalità della condotta che appaiono invece particolarmente gravi”. Il giovane risulta recidivo: 4 anni fa infatti, era stato già fermato per lo stesso reato. Salvini conclude dicendo che le sanzioni amministrative, come il ritiro della patente, “sono ben più temibili e potrebbero per la loro speditezza rivelarsi da sole ben più efficaci”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gip Guido Salvini: “A chi guida ubriaco togliere la patente, non solo multe”

MilanoToday è in caricamento