rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Paullo / Strada Cons. Vecchia Paullese

Giubbotti catarifrangenti per le prostitute. "Sì, li ho pagati di tasca mia"

L'intervista al vicesindaco di Spino d'Adda

Giubbotti per le prostitute sulle strade di Spino d'Adda: il vicesindaco Luciano Sinigaglia conferma tutto e aggiunge di averli pagati "di tasca sua". Il comune sulla Paullese, in provincia di Cremona, ha deciso di adottare una singolare "linea dura" contro il fenomeno della prostituzione sulla vecchia Paullese e sulla strada provinciale 1 (Spino-Lodi), obbligando le ragazze ai giubbotti catarifrangenti di giorno e anche ai pantaloni lunghi a banda rifrangente di notte. Se non li indossano, 500 euro di multa. Dopo il "clamore", ha spiegato a MilanoToday com'è andata.

Vicesindaco, dunque lei conferma: a Spino i giubbotti li ha pagati lei?

"Le spiego. Noi abbiamo il cosiddetto turno di giorno, fino alle sei del pomeriggio, in cui lavorano ragazze di colore. Poi, di sera, arrivano le europee. Noi abbiamo avvertito le ragazze di colore dell'ordinanza. Ci hanno risposto che non avrebbero avuto problemi e hanno chiesto se fosse il comune a fornire il giubbotto catarifrangente. A questo punto trattandosi delle più sfruttate e indigenti, ho pensato di pagare i giubbini di tasca mia".

E li ha già consegnati?

"Sì, l'ho già fatto tra venerdì e sabato. Ho pensato di fare questo gesto perché sono le più sensibili allo sfruttamento".

Le altre, quelle del "turno serale"?

"Loro no, si arrangiano. Venerdì sera abbiamo fatto un giro con la polizia locale, per far loro prendere visione dell'ordinanza spiegandogliela e facendo firmare per ricevuta. Da questo momento partiranno le sanzioni". 

Crede che preferiranno spostarsi o accetteranno i giubbotti e i pantaloni?

"Ho l'impressione che qualcuna, di quelle serali, se ne sia già andata. Forse si sposteranno in altro luogo, mi dispiace per l'altro luogo. I sindaci dei comuni confinanti possono sempre adottare l'ordinanza, non farebbe male una omogeneità sul territorio della Paullese perché agevolerebbe il lavoro delle forze dell'ordine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubbotti catarifrangenti per le prostitute. "Sì, li ho pagati di tasca mia"

MilanoToday è in caricamento