Cronaca Corsica / Via Piranesi

Assolto il "writer" Manu Invisible: e lui fa il graffito del processo

Il giudice ha riconosciuto il valore artistico dell'opera. E Manu Invisible, artista piuttosto noto, ha voluto "celebrare" la vittoria giudiziaria disegnando la scena del processo

Il graffito del processo (foto Exibart)

Un giovane writer, si fa chiamare Manu Invisible. Viene da Cagliari, ma vive e lavora stabilmente a Milano. Nel suo curriculum mostre d'arte, lavori per privati (come i ristoranti) e anche l'abbellimento delle pareti di un carcere, quello di Marino del Tronto ad Ascoli Piceno; ma anche graffiti. E proprio per uno di questi, che stava tratteggiando in via Piranesi nel 2011, sotto il ponte della ferrovia, è stato processato.

Processato e assolto: il giudice, come riferisce Exibart.com, ha infatti riconosciuto un valore artistico nella sua opera, e peraltro ha sottolineato che il muro su cui stava lavorando era già stato "graffitato" da altri. Pertanto ha deciso che non lo si poteva trattare come un qualunque caso d'imbrattamento di muri o edifici. Anche perché - appunto - non si trattava della facciata d'un elegante palazzo del centro, ma di un ponte ferroviario.

E lui, per "celebrare" l'assoluzione, ha deciso di realizzare un graffito sul tema del processo. Ha scelto Segrate e - questa volta - ha chiesto l'autorizzazione. La scena è tetra, grigia. L'unico colorato è l'imputato. Campeggia, ovviamente, la scritta "La legge è uguale per tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto il "writer" Manu Invisible: e lui fa il graffito del processo

MilanoToday è in caricamento