rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Bottino da 2milioni rubando identità: arrestati dalle Fiamme Gialle

Truffe per 2milioni di euro grazie al furto di identità. Scoperti e arrestati dalla Guardia di Finanza di Milano i promotori del gruppo criminale che teneva sotto scacco privati cittadini, banche e società

In manette, ci sono finiti questa mattina, grazie all'inchiesta condotta dalle Fiamme Gialle e coordinata dal pm Cecilia Vassena che ha permesso di smantellare un'associazione truffaldina. I tre arrestati tra Milano, Pavia e Varese facevano parte di un gruppo criminale che, rubando identità, aveva commesso un numero indeterminato di truffe ai danni di privati cittadini, banche e società per oltre 2 milioni di euro.

  Contestata anche una evasione di iva da 23milioni di euro  


I tre truffatori, accusati anche di associazione per delinquere, appropriazione indebita e falsità in atti, conoscevano la situazione patrimoniale delle loro vittime e la sfruttavano per acquistare e vendere quote di società, cedere immobili di proprietà dei truffati e offrirli a garanzia per ottenere prestiti da diversi istituti di credito. Il tutto, usando documenti falsi.

Alla banda vengono inoltre contestati 39 milioni in fatture false e 23 milioni di Iva evasa. Durante l'indagine le Fiamme Gialle hanno anche sequestrato quote di società e beni immobili per oltre 700 mila euro. Evanescente, invece, si sono rivelati gli uffici operativi dei promotori: avevano fatto credere ai truffati di avere una base, con tanto di servizi di segreteria, collaboratori, operai, macchinari e computer.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottino da 2milioni rubando identità: arrestati dalle Fiamme Gialle

MilanoToday è in caricamento