Guardia di Finanza sequestra 3mila batterie per cellulare made in China

Sequestrate dalla Guardia di Finanza 3mila batterie per cellulari made in China, prive di garanzia di sicurezza. Denunciati due italiani. Nella perquisizione sequestrati anche accessori per cellulari. Ora le batterie saranno analizzate, per accertarne la pericolosità o meno

Sono state squestrate a Masate, in provincia di Milano, dalla Guardia di Finanza 3mila batterie per cellulari di provenienza cinese. I prodotti sono privi della certificazione sul rispetto delle norme di sicurezza.

Le batterie sono state trovate in seguito alla perquisizione delle abitazioni di commercianti cinese e italiani: due denunciati. Al momento si stanno facendo le dovute verifiche sulle batterie per capire se siano realmente pericolose.

Proprio pochi giorni fa una donna torinese è rimasta ferita dall’esplosione del suo telefonino cellulare, avvenuto con molta probabilità per l’utilizzo di una batteria fatta in Cina e quindi non a norma.

Oltre alle batterie, la Guardia di Finanza ha sequestrato anche accessori per cellulari: auricolari, carica-batterie e altri gadget.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento