Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca Paderno Dugnano

I dipendenti della Lares Cozzi protestano contro IntesaSanpaolo

Una 50ina di dipendenti della Lares Cozzi protestano davanti alla sede milanese di IntesaSanpaolo. La società, sull’ orlo del fallimento, ha risarcito le banche creditrice lasciando senza stipendio da mesi gli operai. 130 le famiglie coinvolte

Una cinquantina di dipendenti della Lares Cozzi, che produce circuiti stampati a Paderno Dugnano, hanno manifestato questa mattina davanti alla sede centrale della grande banca IntesaSanpaolo.

Gli operai protesto contro il mancanto pagamento degli stipendi da parte della società, al momento in amministrazione controllata. I dipendenti si lamentano del fatto che l’azienda si è preoccupata di risarcire i debiti con le banche prima delle difficoltà finanziarie, ignorando i dipendenti.

I manifestanti ci tengono a precisa che al momento “ci sono circa 130 famiglie senza stipendio da mesi. Le banche creditrici hanno recuperato 13 milioni di euro prima del passaggio in amministrazione controllata, mentre i dipendenti dovrebbero essere i primi creditori da risarcire”.

La Lares Cozzi è sempre stata una delle aziende più floride della Brianza, leader nel suo settore di riferimento e fino al 2000 contava 500 dipendenti. Per tentare di salvarla è stata raggiunta anche un’intesa nazionale per cambiare la destinazione di uso di alcuni spazi dell’azienda, che poi sono stati venduti (dismissione di asset).
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I dipendenti della Lares Cozzi protestano contro IntesaSanpaolo

MilanoToday è in caricamento