rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Idroscalo, verso l’Expo 2015: riqualificazione in 18 progetti

Firmato l'accordo tra Regione Lombardia e Provincia di Milano che dà il via ad un piano di rilancio per il parco. La convenzione prevede interventi di riqualificazione e di manutenzione oltre alla realizzazione di nuovi spazi e servizi. Guido Podestà: "Area ricca di potenzialità"

E' anche in qualità di sito per l’Expo 2015 che l’Idroscalo verrà riqualificato con la realizzazione di 18 interventi cofinanziati con 6 milioni di euro dalla Regione Lombardia e la Provincia di Milano. Mercoledì mattina, nella sala Azzurra della Porta dell’est, la stretta di mano, e le firme sulla convenzione: Guido Podestà, Roberto Formigoni, assieme ai sindaci Salvatore Falletta e Adriano Alessandrini, rispettivamente di Peschiera Borromeo e Segrate, si sono riuniti per definire anche un accordo di programma che allargherà i confini del parco.

Con i quasi 3 milioni di euro della Regione verrà compiuta la riqualificazione dell’Isola Fiorita, della laguna est e della pista ciclabile che collega il parco alle zone confinanti, oltre alla sistemazione del Laghetto delle Vergini, una vera e propria oasi naturale all’interno del parco. Sempre grazie al finanziamento della Regione verrà realizzata una zona relax, un teatro all’aperto e un nuovo Villaggio del Bambino.

“Perché questa area diventi sempre di più un luogo accogliente e stimolante per le famiglie – ha spiegato il presidente della Regione Roberto Formigoni – Vogliamo che il parco si popoli sempre di più di bambini e di sportivi e i nostri progetti non finiscono qui”.  “Stiamo preparando una stagione molto ricca che partirà con il raddoppio dell’area dedicata alla balneazione, la vera sorpresa però sarà quella della stagione invernale per cui sarà allestita una pista di pattinaggio e, più avanti, forse un campo per lo sci di fondo – ha specificato Podestà – L’intenzione è quella di dotare di infrastrutture o di potenziare quelle esistenti proprio in una zona ricca di potenzialità”, ed ecco quindi in programma l’ottimizzazione del sistema di illuminazione, sempre a carico del Pirellone.

I restanti 10 interventi in programma risultano invece finanziati dalla Provincia  per un totale di 3.091.436 euro. Si tratta di opere di manutenzione, innanzitutto, delle piscine e delle sale, impiantistica compresa, ma da “spuntare” sulla lista del presidente Podestà e del suo staff ci sono anche una piazzetta ecologica, attrezzata per la raccolta differenziata, nuovi edifici e la realizzazione della prima Casa dello Sport, un anticipo del nuovo centro di medicina dello sport che sarà situato nella parte sud dell’Idroscalo. Necessario anche un intervento “Per potenziare e integrare il sistema di sicurezza – ha spiegato Podestà – Sempre per la sicurezza verranno effettuati anche controlli ed interventi sulla vegetazione: alcuni platani e piante dovranno infatti essere abbattuti secondo le direttive regionali”.

Le procedure di gara sono già in corso e presto verranno pubblicati i bandi in vista di un piano di rilancio concreto e immediato: l’obiettivo firmato oggi è di aprire i cantieri nella primavera del 2011. La partecipazione a questo progetto di riqualificazione di cui sia Regione sia Provincia si sono dette “molto fiere e soddisfatte”, è permessa anche a privati e al terzo settore, si pensa infatti alla costituzione di una società di gestione. E’ anche in questa ottica che, sempre secondo l’accordo appena firmato, si passerà all’individuazione di un advisor con il compito di stimare il valore del parco e di verificarne i potenziali sviluppi “Secondo le indicazione contenute nelle Linee Guida – come è spiegato nel documento presentato nella mattinata - Un vero e proprio manuale che definisce con precisione la natura di tutti gli interventi uno ad uno“.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idroscalo, verso l’Expo 2015: riqualificazione in 18 progetti

MilanoToday è in caricamento