rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Il caso / Legnano

La famiglia che dorme da mesi in auto: offerti due appartamenti separati

Padre, madre e due figlie (ma è anche nato il terzo figlio, ora in ospedale) costretti a dormire in auto dopo uno sfratto a Legnano

Gara di solidarietà per la famiglia di Legnano che, dopo lo sfratto, da qualche mese vive in auto con la famiglia (moglie, due figlie e un bimbo nato a dicembre e tuttora in ospedale). Intanto il Comune di Legnano, martedì mattina, ha offerto due appartamenti in housing sociale alla famiglia, attraverso un incontro tra l'uomo e il sindaco della città, Lorenzo Radice. 

I due appartamenti, per quanto si apprende, sono vicini ma comporterebbero la separazione del nucleo. Si tratta di una proposta che il Comune aveva già avanzato alla famiglia, ma finora era stata respinta perché l'uomo non intende separarsi dal resto del nucleo. Tuttavia il sindaco ha fatto sapere di essere sempre pronto ad accogliere l'uomo, nel caso in cui cambi idea. Nel frattempo anche alcune famiglie legnanesi avrebbero avanzato offerte per un alloggio alla famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La famiglia che dorme da mesi in auto: offerti due appartamenti separati

MilanoToday è in caricamento