Cronaca

Il Consiglio di Stato approva i controlli sui campi rom

Il Consiglio di Stato ribalta la decisione del Tar: ora si potranno fare controlli di indentità nei campi rom italiani. Soddisfazione per la decisione da parte della Moioli e di De Corato a Milano. Critiche su alcuni tipi di controllo dal Pd

Ribaltando una sentenza del Tar del Lazio che aveva parzialmente annullato alcune regole comunali per i campi rom, il Consiglio di Stato ha deciso che le zone abitate dai nomadi potranno e dovranno essere messe sotto controllo.

Sarà possibile quindi per i comuni italiani da ora in avanti imporre tesserini di riconoscimento agli ingressi dei campi, controllare l’identità di chi entra ed esce e stabilire persino un orario di “coprifuoco”.

Per Milano per esempio, da febbraio sono in vigore nei campi una serie di regole come la partecipazione alle spese di manutenzione dell’area da parte degli occupanti, una permanenza massima di 3 anni nei campi e l’obbligo di scolarizzazione per i bambini e di lavoro per gli adulti.

“Ce lo aspettavamo” ha detto la Moioli, assessore alle Politiche Sociali “l’identificazione è un dovere anche nelle tendopoli dell’Abruzzo e nessuno si lamenta”.

Critiche dal Pd, che in linea di massima è d’accordo sulla necessità di un riconoscimento dei nomadi, ma assolutamente contro l’imposizione di orario di entrate e uscita dai campi, sarebbe una limitazione della libertà: “una cosa irrealizzabile” ha detto Gentili del Pd.

Soddisfatto invece il Prefetto Gian Valerio Lombardi a cui la sentenza del Tar del Lazio aveva creato non pochi problemi per l’applicazione del regolamento milanese per i campi: “Il Consiglio ha deciso con buon senso. Sei dati sulla criminalità sono migliorati è merito anche del regolamento, che ha portato organizzazione” ha detto.

Non manca anche la reazione di De Corato, sempre molto interessato alla questione sicurezza, ma soprattutto al tema dell’immigrazione: secondo lui la sentenza del Tar aveva reso i campi ingestibili, ma ora “il bengodi è finito”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio di Stato approva i controlli sui campi rom

MilanoToday è in caricamento