Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca via Guastalla

Tesoro trafugato alla sinagoga, i valori "tornano" nella comunità ebraica

Il "tesoro" della comunità ebraica milanese, trafugato lo scorso 4 febbraio dalla sinagoga del capoluogo lombardo e ritrovato in 48 ore dagli investigatori dell'Arma, è stato riconsegnato stamane alla comunità ebraica

Il "tesoro" della comunità ebraica milanese, trafugato lo scorso 4 febbraio dalla sinagoga del capoluogo lombardo e ritrovato in 48 ore dagli investigatori dell'Arma grazie alla collaborazione con la polizia francese e israeliana, è stato riconsegnato stamane alla comunità ebraica.

Intorno alle 11.30 i valori trafugati, 8 pinnacoli e 2 corone rubati dopo un'attenta selezione dall'Armadio sacro della Sinagoga, sono tornati nel luogo sacro, in via Guastalla alla presenza del presidente della comunità ebraica Roberto Jarach, del rabbino capo e dei carabinieri.

I beni, sequestrati in Israele dopo un tentativo fallito di ricettazione ad un antiquario israeliano, erano comunque già nelle mani della comunità ebraica, in quanto alcuni alti esponenti si erano recati a Tel Aviv per prenderli in consegna ed erano rientrati ieri a Malpensa con il tesoro, che comprende anche la chiave d'oro del peso di circa 30 grammi che serve ad aprire l'armadio sacro. Il valore dei preziosi d'antiquariato (risalgono infatti al 1600/1700) è stimato in circa 700mila euro, ma il valore simbolico per la comunità era inestimabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tesoro trafugato alla sinagoga, i valori "tornano" nella comunità ebraica

MilanoToday è in caricamento