rotate-mobile
Cronaca

L'uomo che imbratta la statua di Vittorio Emanuele II in Duomo

Denunciato un 28enne, fermato dalla polizia

Non è ancora chiaro cosa abbia scritto. Quel che è certo, però, è che ha lasciato la sua "firma" sulla statua di Vittorio Emanuele II, in piazza Duomo a Milano. 

Un ragazzo di 28 anni, un giovane egiziano con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato denunciato giovedì pomeriggio con l'accusa di imbrattamento di beni culturali dopo aver vandalizzato il monumento che si trova nella piazza simbolo del capoluogo meneghino. 

A fermarlo sono stati i poliziotti delle volanti, che verso le 8 sono stati allertati dai militari dell'esercito in servizio in Duomo. Al loro arrivo sul posto, gli agenti hanno sorpreso il 28enne proprio mentre stava scrivendo sul basamento della statua di Vittorio Emanuele con uno smacchiatore bianco. Al momento la scritta, in arabo, non è stata ancora tradotta con certezza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che imbratta la statua di Vittorio Emanuele II in Duomo

MilanoToday è in caricamento