Immobili confiscati alle mafie, online l'elenco: Caritas e Scrigno, ma anche S. Patrignano

Il comune pubblica l'elenco degli immobili confiscati, coi relativi assegnatari. Solo uno su 85 è gestito direttamente dall'ente. C'è anche un campo agricolo che dà lavoro ai detenuti di Opera

Il quartiere Cantalupa, dove c'è una sede di S. Patrignano

Il comune ha pubblicato online gli immobili che sono stati confiscati a vario titolo alle mafie e trasferiti al comune stesso. E' da giovedì sera che si può accedere online all'elenco, per decisione di Pierfrancesco Majorino, assessore alle politiche sociali: "L'abbiamo fatto per una questione di trasparenza", ha affermato.

Gli immobili sono in tutto 85. L'ente locale (il comune di Milano in questo caso) può amministrarli direttamente oppure assegnarli a titolo gratuito a organizzazioni no profit. Per quanto riguarda Milano, gli immobili sono stati tutti assegnati a queste organizzazioni tranne uno, un grande appartamento in viale Jenner (348 mq) che viene utilizzato dal Settore anziani.

Una delle organizzazioni più presenti è la Casa della Carità (Caritas) con 11 assegnazioni. Alla cooperativa sociale Omnicoop sono stati assegnati 17 box in via Torre. Molte assegnazioni (7) anche per la Cooperativa Lo Scrigno. Tra le altre, si possono citare la fondazione Exodus, l'Opera San Francesco, la Comunità di Sant'Egidio ma anche, ad esempio, l'associazione Papà Separati.

Un caso particolare e molto interessante è quello dell'Anglad, un'associazione nell'orbita di San Patrignano, che utilizza una villetta a schiera di 418 mq in via del Mare (quartiere Cantalupa). L'anglad, tra l'altro, si occupa di programmi di preparazione all'ingresso in comunità per i tossicodipendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'immobile più grande è invece un terreno agricolo (1793 mq) in via Martirano, gestito da Opera in Fiore, che si occupa del reinserimento lavorativo dei detenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Cinque trattorie milanesi da provare a Milano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento