rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca

Milano, arrestati 5 imprenditori: sequestrate auto di lusso, otto case e una mega villa

I 5 sono accusati di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati fiscali

Avrebbero evaso, in due diverse operazioni, oltre sette milioni di euro di tasse. Avrebbero costruito società fittizie poi fatte fallire e fatte "rinascere" sotto un altro nome. Un "giochetto", questo, che aveva permesso loro di costruire un patrimonio mostruoso. 

Cinque imprenditori sono stati arrestati dai finanzieri del gruppo Milano con le accuse di associazione a delinquere finalizzata ai reati di bancarotta fraudolenta, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e omesso versamento dell'Iva. I militari della guardia di finanza, che hanno indagato in tutto ventuno persone, hanno anche messo le mani su conti correnti, una collezione di auto di lusso e moto d'epoca e nove immobili - tra cui una villa con piscina e centro benessere - per un valore di 7,3 milioni di euro. 

I cinque imprenditori e gli altri indagati - stando alle ricostruzioni delle fiamme gialle - avrebbero creato appositamente una società S.r.l. e avrebbero assunto oltre cento dipendenti in realtà tutti impiegati presso altre aziende. Facendo fallire la S.r.l., poi, il gruppo è riuscito a evadere oltre 3,4 milioni di euro di oneri tributari e contributivi mai versati. 

Sempre gli stessi indagati - hanno accertato gli investigatori - con una seconda azienda si sarebbero impossessati di macchinari e mezzi dal valore di oltre quattro milioni di euro originariamente di proprietà di una lavanderia industriale dichiarata fallita. Peccato, però, che la nuova azienda - scrive la finanza in una nota - fosse "del tutto analoga alla precedente, riconducibile ad uno degli imprenditori" arrestati.

Anche in questa seconda operazione, l'amministratore della società avrebbe nascosto il suo patrimonio - riuscendo a evadere 3,9 milioni di euro - grazie all'aiuto di un commercialista e di un funzionario di una banca che gli aveva consentito l'utilizzo di conti correnti intestati ad altre persone. 

Purtroppo per loro, però, i finanzieri li stavano già tenendo d'occhio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, arrestati 5 imprenditori: sequestrate auto di lusso, otto case e una mega villa

MilanoToday è in caricamento