Cronaca

Università, in Bocconi un reality per selezionare manager di una multinazionale

Proctor & Gamble lancia il reality in Bocconi per selezionare stagisti. 18 studenti verranno seguiti dalle telecamere mentre si dedicano al problem solving e alle analisi: vince chi convince i vertici di P&G della validità del suo lavoro. Premio? Uno stage retribuito all’interno della multinazionale

E' l’idea di Proctor & Gamble, gigante internazionale della grande distribuzione. La società ha lanciato infatti l’iniziativa “Top Manager”, che offrirà a tre studenti della Bocconi la possibilità di uno stage retribuito in azienda.

I selezionati parteciperanno ad una specie di reality, che sarà ripreso e visibile in streaming sul sito l’Ateneo. Gli studenti che parteciperanno a questo “business game” sono 18 e dovranno impegnarsi in una serie di prove, dal problem solvine, all’analisi fino alla vendita.

Obiettivo del gioco per i due team in gara sarà quello di convincere Sami Kahale, general manager di Procter & Gamble Italia, della validità del proprio lavoro.

Il gruppo vincente entrerà direttamente in azienda, mentre gli altri proseguiranno il classico processo di selezione. 'Top Manager' è rivolto esclusivamente a laureandi e tesisti dell' Università Bocconi. Le iscrizioni alle selezioni sono aperte da oggi al 25 novembre.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, in Bocconi un reality per selezionare manager di una multinazionale

MilanoToday è in caricamento