menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Inaugurazione Brebemi (foto Regione Lombardia, Twitter)

Inaugurazione Brebemi (foto Regione Lombardia, Twitter)

Inaugurazione BreBeMi, Renzi: "Non siamo solo il Paese del buon cibo"

Taglio del nastro a mezzogiorno di mercoledì, ma non mancano le critiche della nuova arteria autostradale che collega Milano e Brescia attraverso la Bassa Bergamasca

"Un sogno che si avvera. Viene da dire: 'Pota ce l'abbiamo fatta!'...". Così la bresciana Viviana Beccalossi, assessore regionale al territorio, commenta scherzosamente l'inaugurazione della nuova autostrada BreBeMi, che collega i tre capoluoghi di provincia principali della Lombardia. "Concretezza e serietà - ha continuato la Beccalossi - permettono di raggiungere traguardi che puntano a migliorare la qualità della vita dei cittadini".

La nuova autostrada, lunga 62 km, è stata inaugurata a mezzogiorno di mercoledì (ecco il video di presentazione). Presente il premier Matteo Renzi insieme al ministro dei trasporti Maurizio Lupi, il ministro dell'agricoltura Maurizio Martina, il presidente della Lombardia Roberto Maroni e altre cariche istituzionali. Il nastro è stato tagliato al centro di manutenzione e controllo di Fara Olivana (Bg).

"Dobbiamo smettere di fare di noi un racconto paradossale", ha affermato Renzi, "del Paese solo del buon vino e del buon cibo". Il premier ha elogiato le competenze tecniche degli italiani ("voi in Lombardia ne siete un esempio"). Generale la soddisfazione per il completamento dell'autostrada, da parte delle categorie produttive come Assolombarda e Confcommercio.

Critiche invece dal Codacons, secondo cui l'assenza di Tutor per il rilevamento della velocità potrebbe spingere molti futuri utenti a "pigiare" troppo sull'acceleratore con rischi per la sicurezza. Non vi saranno, tra l'altro, nemmeno stazioni di servizio.

E critiche (politiche) dal Movimento 5 Stelle, che ritiene la BreBeMi un'opera dannosa con impatto negativo sui comuni interessati. I 5 Stelle hanno organizzato un presidio con - tra gli altri - il deputato Massimo De Rosa e i consiglieri regionali Dario Violi e Gianmarco Corbetta.

"BreBeMi è sinonimo di traffico, rumore e inquinamento. E' il risultato di politiche scellerate che non privilegiano investimenti nella mobilità dolce", dichiarano gli esponenti 5 Stelle, secondo cui su Segrate e gli altri comuni dell'hinterland est si riverseranno tutti i veicoli in entrata e in uscita da Milano attraverso la Rivoltana e la Cassanese.

Il Movimento 5 Stelle contesta anche che l'opera sia a costo zero per lo Stato: "Con la richiesta di defiscalizzazione, si produrrebbe un mancato incasso di circa 500 milioni di euro". Critiche anche sul fronte dei costi, per il pedaggio che sarà piuttosto alto rispetto alla "concorrente" A4.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento