Cronaca Via Novara

Incendia la porta di casa della ex moglie: trentenne arrestato

In manette è finito un italiano di trentasei anni. Minacciava la ex moglie per convincerla a "ridarle" la loro figlia piccola. E' accusato di stalking e maltrattamenti

Di mattina si è “limitato” ad insultarla e minacciarla. Di sera, invece, ha deciso di passare alle maniere pesanti: ha versato una bottiglia di alcol sulla porta della ex compagna e ha appiccato il fuoco. 

C.C., un trentaseienne italiano, è stato arrestato dai carabinieri di Sesto San Giovanni con l’accusa di stalking e maltrattamenti in famiglia. L’uomo, giovedì mattina, si è presentato sotto casa della ex moglie, residente in un condominio a Cologno Monzese, e ha iniziato ad urlare e inveire contro di lei. 

La donna, una ventottenne ucraina, ha chiamato i carabinieri che però, giunti sul posto, non hanno trovato l’uomo. Quando il peggio sembrava passato, il trentaseienne è tornato alla carica. 

Per convincere la sua ex a “ridarle” la loro figlia piccola, ha incendiato la porta dell’appartamento della donna, che ha nuovamente avvisato i militari. 

Questa volta i carabinieri sono intervenuti immediatamente e sono riusciti a bloccare l’uomo. Per lui sono scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendia la porta di casa della ex moglie: trentenne arrestato

MilanoToday è in caricamento