rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Albairate / Via Milano

Incendio ad Albairate: la raccolta dell'umido non si interrompe

Già individuate quattro strutture che raccoglieranno le frazioni di umido e di verde dai comuni del consorzio navigli

Dopo l'incendio ai capannoni di stoccaggio di rifiuti organici della Ecoprogetto Milano di Albairate, verificatosi domenica 27 luglio, l'impianto di "biodigestione anaerobica" è chiuso. Ma la raccolta dei rifiuti non ha subito intoppi.

Il consorzio dei comuni dei Navigli, infatti, ha individuato altri centri nei quali conferire la frazione umida (circa 130 tonnellate ogni settimana) e il verde (circa 50 tonnellate ogni settimana). Si tratta di Gaggiano (Greentech), Concorezzo (Afo Ambiente), Zinasco (Alan) e Lacchiarella (A2A).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio ad Albairate: la raccolta dell'umido non si interrompe

MilanoToday è in caricamento