menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di Como

Il carcere di Como

Incendio al carcere di Como, due detenuti e un ispettore feriti

Le fiamme provocate da uno dei due detenuti: avrebbe dato fuoco a una bomboletta del gas

Incendio nel carcere di Como nel pomeriggio di mercoledì 3 luglio. Secondo la ricostruzione, fornita dal sindacato autonomo di polizia penitenziaria (Sappe) e dalla UilPa Penitenziari, un detenuto marocchino, rientrato in cella dopo il colloquio con i familiari, ha cominciato a dare in escandescenza. Mentre un agente interveniva vicino alla cella per riportarlo alla calma, il detenuto (forse insieme al compagno di cella) avrebbe dato fuoco a una bomboletta del gas.

Le fiamme si sono immediatamente propagate ma il personale di polizia penitenziaria è intervenuto con gli estintori. I due detenuti hanno riportato ustioni di secondo grado e sono ricoverati, uno a Torino e uno al Niguarda di Milano. L'agente - anch'egli ricoverato in ospedale - ha riportato ustioni più leggere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento