Detenuto dà fuoco al materasso: tre agenti intossicati dal fumo nel carcere di Opera

Due agenti sono finiti al San Paolo, un terzo - il più grave - al Niguarda. L'accaduto

Pomeriggio di paura al carcere di Opera, teatro di un principio di incendio che ha intossicato tre agenti di polizia penitenziaria. 

Tutto è iniziato poco dopo le 14, quando - stando a quanto finora ricostruito - un detenuto ha dato fuoco a un materasso all'interno del primo reparto, sezione A. Le fiamme non sono divampate con violenza, ma il rogo ha causato una densissima nuvola di fumo nero. 

I primi ad intervenire per spegnere l'incendio sono stati tre agenti - un 26enne e due 29enni - che sono però rimasti intossicati. Soccorsi dagli equipaggi di due ambulanze e un'auto medica, i tre sono tutti finiti in ospedale. 

Il più giovane e un 29enne sono stati accompagnati in codice verde all'ospedale San Paolo, mentre l'altro 29enne - quello in condizioni più serie - è stato ricoverato in codice giallo al Niguarda. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il detenuto protagonista della rivolta è invece rimasto illeso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Esibizione Frecce Tricolori in Lombardia: video e immagini esibizione lunedì 25 maggio

  • Milano, Brumotti di Striscia colpito con una bastonata in testa: ricoverato in ospedale

Torna su
MilanoToday è in caricamento