Incendi Via Giuseppe Eugenio Luraghi

Ancora grosso incendio ad Arese, fiamme altissime dietro al centro commerciale

In serata

Le fiamme (foto Alessandro Gemme/MilanoToday)

Un ennesimo, grosso incendio è scoppiato in tarda serata di mercoledì 26 luglio nel Milanese, ad Arese. Si tratta, dalle prime e frammentarie informazioni, di un deposito rifiuti. Un'altissima colonna di fumo scuro è visibile in gran parte del Nordmilano. 

Solo qualche ora fa, a Bruzzano, era andato in fiamme un deposito e stoccaggio di rifiuti. 

Il rogo, stando alle prime informazioni raccolte da MilanoToday, è scoppiato all’interno della ditta Rmi, Rottami Metalli Italia SpA, che sorge proprio dietro il mega mall “Il Centro” e si occupa di raccolta, lavorazione e riciclaggio di rifiuti ferrosi. I vigili del fuoco hanno riferito di essere sul posto con venti autopompe e di aver ricevuto già centinaia di richieste di intervento.

In via Luraghi - tra i territori di Arese, Lainate e Garbagnate - sono presenti anche i carabinieri e un'ambulanza del 118, anche se al momento non si hanno notizie di feriti. Diversi residenti hanno invece segnalato che l’aria è diventata irrespirabile. A bruciare, stando alle prime informazioni fornite dai carabinieri, sarebbero rottami di auto, tra cui grosse quantità di flup, l'imbottitura usata per i sedili delle auto. Il sindaco di Lainate, Alberto Landonio, e la collega di Arese, Michela Palestra, hanno comunicato che l’Arpa è già stata avvisata e che i tecnici per le rilevazioni ambientali si metteranno al lavoro appena le fiamme saranno domate.

Incendio ad Arese: allarme rientrato all'alba

I comuni di Lainate, Arese, Rho e Garbagnate Milanese, nella tarda serata, avevano diffuso una nota in cui raccomandavano (in attesa delle analisi dei tecnici) ai cittadini di tenere chiuse le finestre delle abitazioni e limitare allo stretto indispensabile le attività all'aperto.

Alle prime ore della mattinata il dietro front sui rischi ambientali. Una nota degli stessi comuni, diffusa dopo le sette del 27 luglio, recita infattti: "Con riferimento all'incendio presso l'azienda RMI di Lainate i VV.FF. intervenuti informano che, al termine delle preliminari verifiche effettuate stanotte, ARPA e NBCR fortunatamente non hanno registrato valori indicativi di rischio ambientale. Non si ravvisa quindi la necessità di proseguire nelle misure precauzionali indicate nella precedente comunicazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora grosso incendio ad Arese, fiamme altissime dietro al centro commerciale

MilanoToday è in caricamento