Incendio in via Forze Armate, c'è il dolo: «A fuoco 5 auto di servizio di MM»

Le fiamme sono divampate presso una delle sedi della Divisione Casa di MM

Il rogo (foto VVFF)

E' certamente doloso l'incendio che ha distrutto cinque automobili di servizio di MM in via delle Forze Armate 175/A, a Milano, verso le quattro di notte di giovedì 7 novembre. Si tratta di vetture impiegate normalmente dal personale dell'azienda, che in quello stabile ha una delle sedi della Divisione Casa. Il rogo non ha comunque impedito, giovedì mattina, di aprire la sede regolarmente assicurando le attività normali di sportello.

Video: le fiamme in via Forze Armate

«Non è la prima volta che assistiamo a episodi di insensata violenza, ma questo vile atto è senza precedenti e non deve essere sottovalutato. Ringraziamo le nostre colleghe e i nostri colleghi che, nonostante l'accaduto, proseguono l'attività quotidiana in supporto alle istituzioni nel rapporto con le persone, nella tutela delle fasce più deboli nonché nell’azione di contrasto all’illegalità», hanno commentato Simone Dragone e Stefano Cetti, presidente e direttore generale di MM Spa.

La dinamica dell'accaduto è al vaglio delle forze dell'ordine. Anna Scavuzzo, assessore alla sicurezza del Comune di Milano, ha sottolineato «il lavoro quotidiano svolto da MM, insieme alle forze di polizia e alla polizia locale, per ripristinare la legalità negli alloggi popolari, che non si ferma». E Gabriele Rabaiotti, assessore comunale ai lavori pubblici e alla casa, ha espresso «massima solidarietà ai colleghi di MM che lavorano ogni giorno per gestire al meglio le nostre case popolari». MM gestisce infatti le case popolari di proprietà del Comune di Milano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento