Incendio nel centro diurno di Gorla: "tragedia sfiorata"

È accaduto verso mezzogiorno in via Sant'Elembardo. Gli operatori della Asl hanno portato gli anziani fuori al sicuro non appena hanno avvertito la presenza di fumo

Incendio centro anziani Gorla

Un incendio è scoppiato al centro diurno per anziani e disabili di Parco di Villa Finzi verso le 12:20 del 21 marzo. Gli ospiti del luogo sono stati portati fuori in giardino non appena è stata notata la presenza di fumo. Sul posto sono intervenuti i pompieri con un mezzo. Fortunatamente nessuna persona è rimasta ferita né intossicata.

A prendere fuoco, come indicato dai vigili del fuoco, sono state delle macerie presenti nello scantinato. A chiamare i soccorsi è stato il personale della Asl, che in attesa dell'arrivo dei pompieri ha condotto gli ospiti del centro fuori dall'edificio.

All'arrivo dei pompieri il rogo era stato già stato spento dagli operatori della Asl, tanto che è stato necessario soltanto arieggiare gli ambienti sotterranei. Non è ancora chiaro cosa abbia provocato l'incendio. 

"Tragedia sfiorata"

"Ancora una volta le richieste del Municipio sono rimaste inascoltate dall’amministrazione comunale e, a causa di queste inadempienze, per poco non ci scappava la tragedia”. Questo il commento di Samuele Piscina, presidente del Municipio 2 di Milano e Marzio Nava, assessore municipale al Verde.

“Sono 3 anni che segnaliamo al Comune di Milano la grave situazione presente sotto il centro diurno disabili del parco Finzi, lungo viale Monza. Lo scantinato dello stabile, infatti, è in uno stato di totale abbandono e accessibile a chiunque, tanto che viene puntualmente utilizzato come luogo di bivacco o di spaccio e consumo di stupefacenti", continuano Piscina e Nava.

“Nel corso degli anni - continuano i politici - abbiamo chiesto ripetute volte la messa in sicurezza degli accessi dello scantinato tramite l’installazione di lastre che impedissero l’accesso ai locali sottostanti il CDD Negri-Pini, ma il Comune non ha mai autorizzato alcun intervento. Negli scorsi mesi avevamo addirittura effettuato un sopralluogo con l’Assessore Rabaiotti che aveva promesso un intervento rapido”.

“Ricordiamo che nel parco, oltre al centro disabili, sono presenti anche un centro socio-ricreativo per anziani, un edificio scolastico, i servizi sociali di ATS e gli sportelli sociali municipali che convivono insieme in un’area che presenta numerosi altri problemi quali, ad esempio, la casa dell’ex custode in stato di abbandono e oggetto di occupazioni o i numerosi lampioni pericolanti lungo i vialetti”, hanno concluso i due esponenti di Municipio 2.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lockdown a Milano? Lunedì si decide il futuro della Lombardia. Ecco la situazione

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento