Venerdì, 24 Settembre 2021
Incendi

Sicilia devastata da incendi, anche la protezione civile lombarda sul posto

Partiti tredici operatori e alcuni mezzi

Tredici operatori dell'antincendio boschivo della protezione civile lombarda sono impegnati in Sicilia, su richiesta del dipartimento nazionale della protezione civile, nelle zone colpite dagli incendi, centinaia nell'isola maggiore del Paese negli ultimi giorni. 

Agli operatori si aggiungono tre automezzi inviati sul posto, a cui si uniranno un pulmino e un pick-up. Lo rende noto Pietro Foroni, assessore regionale alla protezione civile. "Esprimo - afferma - tutta la solidarietà della Lombardia agli abitanti delle zone colpite. In queste ore, squadre di volontari lombardi sono al lavoro per fornire sostegno e aiutare nelle operazioni di ripristino della messa in sicurezza. Una missione della durata prevista di alcuni giorni".

"In caso di necessità - ha concluso Foroni - assicuro che altri volontari sono già pronti per la partenza. I miei ringraziamenti a loro per il lavoro e l'operato svolto".

I roghi in Sicilia

L'eccezionale situazione siciliana sul fronte degli incendi ha portato Mario Draghi, presidente del consiglio, a firmare un Dpcm con la dichiarazione dello stato di mobilitazione nazionale del sistema della protezione civile. I roghi sono proseguito anche domenica primo agosto con un livello di allerta arancione su tuttta l'isola (e rossa per Catania e Caltanissetta) per rischio incendio, nonché di allerta rossa per ondate di calore su Catania e Palermo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicilia devastata da incendi, anche la protezione civile lombarda sul posto

MilanoToday è in caricamento