Milano Città Studi, lanciano bottiglia con liquido infiammabile: incendio nel ristorante

Principale sospettato un giovane ex collaboratore, che da poco era stato licenziato. Sul posto la polizia

Momenti di apprensione in un ristorante di Città Studi, dove a seguito del lancio di una bottiglietta di liquido infiammabile, è scoppiato un incendio. L'accaduto al civico 1 di piazzale Susa nella serata di venerdì 31 luglio, poco prima delle 23. 

Mentre il locale era ancora aperto qualcuno è entrato per lanciare il recipiente pieno del liquido che ha innescato il rogo, per fortuna subito domato. Nessuno, tra dipendenti e clienti, è rimasto ferito.

Sul posto è accorsa la polizia di stato che ha fermato e identificato il principale sospettato, un ragazzo di 22 anni egiziano che aveva lavorato per il ristorante ma recentemente era stato licenziato. Sull'episodio sono in corso le indagini della questura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento