Maxi incendio al capannone di Trezzano: "E' doloso"

I dubbi del sindaco sull'approvazione di una variante commerciale: "Bisogna fare chiarezza"

I vigili del fuoco sul luogo dell'incendio

Non ci sarebbero dubbi sulla natura dolosa dell'incendio che, nel pomeriggio di giovedì 12 ottobre, ha colpito il capannone abbandonato dell'ex Scapa Italia a Trezzano sul Naviglio, nella zona commerciale della cittadina dell'hinterland di Milano, provocando panico (rientrato) per il timore che si sprigionassero sostanze tossiche. 

Dai Comuni della zona (e dal Municipio 7 di Milano) è arrivato il messaggio tranquillizzante, dopo i rilievi di Arpa Lombardia che hanno certificato emissioni di ammoniaca e monossido di carbonio inferiori al livello d'allarme, mentre il tetto in amianto non sarebbe stato intaccato. Preventivamente il Comune di Trezzano sul Naviglio aveva firmato un'ordinanza per tenere le scuole chiuse per un giorno.

L'incendio ha impegnato venti mezzi dei vigili del fuoco per oltre dodici ore di lavoro. Un rogo di notevoli proporzioni che, da quanto si è saputo, ha distrutto il materiale dismesso e ancora accatastato all'interno (plastiche e celle frigorifere). Il timore era soprattutto legato alla diossina e all'amianto ma, come detto, per fortuna non c'è da preoccuparsi.

La porta aperta e poi chiusa

E si è saputo che a scatenare le fiamme sono stati cinque focolai. Questo fa pensare alla natura dolosa, insieme ad un particolare emerso dalla testimonianza di un addetto alla vigilanza che ha visto una porta del capannone aperta, ha compiuto un giro di ricognizione e, al ritorno, l'ha trovata chiusa. Ora ovviamente partono le indagini vere e proprie, ma il "campanello d'allarme" c'è.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto il sindaco di Trezzano, Fabio Bottero, ha spiegato che nei giorni precedenti all'incendio il consiglio comunale aveva approvato una variante al Pgt per la riconversione di aree adiacenti a quella bruciata, tutte con funzioni commerciali. E ha aggiunto: "Bisogna fare chiarezza". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento