Incendio rifiuti in via Chiasserini: 15 giorni dopo ancora fumo e odore sgradevole in zona

Sabato una nuvola di fumo si è alzata da quel che resta della discarica. Pompieri sul posto

Il fumo durante il rogo - Foto Granelli

Ancora fumo. Ancora odore sgradevole. Ancora aria irrespirabile. 

Sembra essersi fermato il tempo in via Chiasserini, teatro il 14 ottobre scorso di un devastante incendio che ha distrutto la discarica Ibp e che è stato spento soltanto cinque giorni dopo.

Sabato sera, stando a quanto riferito da alcuni residenti di zona a MilanoToday, da quel che resta del capannone - al cui interno erano contenuti soprattutto materiali plastici - si è alzata una nuova nuvola di fumo. Inevitabilmente, in tutte le strade vicine i cittadini hanno sentito un cattivo odore - "l'aria era irrespirabile", racconta una donna - e hanno allertato i vigili del fuoco. Le stesse scene si erano ripetute anche venerdì, a oltre due settimane dal grande rogo.

Secondo quanto confermato dagli stessi pompieri, un primo sopralluogo è stato effettuato sabato serata, verso le 22, insieme a polizia e polizia locale. Domenica mattina dovrebbe avvenire un secondo controllo. 

Con ogni probabilità - questa la prima ipotesi dei vigili del fuoco - c'è stato un piccolo focolaio che ha bruciato i pochi rifiuti rimasti e che ha causato la nuova colonna di fumo.

"L’aria - l'ammissione di una donna che vive su una casa che affaccia proprio sulla discarica - a tratti è sgradevole come nei giorni successivi al grande incendio", quando il comune aveva invitato i cittadini a tenere le finestre chiuse per il potenziale rischio inquinamento. L'allarme, poi, nonostante livelli fuori dai limiti, era rientrato.

Foto - Il fumo dalla discarica domenica mattina

fumo via chiasserini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento