menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, ennesimo incendio in via Rizzoli, i residenti: "Ora basta"

Le fiamme si sono levate dagli orti presenti vicino al distributore di benzina

Ancora un incendio in via Rizzoli, periferia nord est di Milano, a due settimane dall'ultimo rogo, dopo le fiamme che hanno distrutto la colonia felina lo scorso gennaio e l'incendio appiccato alla spazzatura lo scorso ottobre. Le tante denunce per i fumi tossici non sembrano essere servite a nulla. Questa volta, nella serata di giovedì 18 febbraio, a bruciare è stata una baracca vicino agli orti, non lontano al distributore di benzina.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco che hanno subito domato l'incendio. Non si registra nessun ferito. Ma i residenti, esasperati da questa situazione, mettono in luce come la vicinanza alla pompa di benzina renda la presenza di continui roghi molto rischiosa. "È un contesto di totale illegalità, ci sarebbe anche una discoteca abusiva", denunciano gli abitanti. "Siamo ancora alla ricerca dei gatti, che speriamo essere solamente fuggiti alle fiamme", ha commentato sui social il comitato di quartiere, riferendosi ai felini che abitano la colonia della zona.

VIDEO: L'ennesimo incendio in via Angelo Rizzoli

"Abbiamo assistito- ha continuato il 'Comitato del fiume' sui social - le tutor della Colonia felina che sono state nuovamente colpite da un atto criminoso e vile: ignoti hanno appiccato un rogo nei primi orti adiacenti al distributore Q8 di Via Rizzoli. Ormai parliamo del terzo incendio nell’ultimo mese e proprio per questo motivo abbiamo deciso di scrivere al sindaco del comune di Milano Beppe Sala, all’assessore alla sicurezza Anna Scavuzzo e alla prefettura di Milano per denunciare la situazione e palesare chiare ed esplicite richieste".

A lamentare un contesto in cui i fumi sprigionati dai frequenti roghi rendono l'aria irrespirabile all'inizio di febbraio era stato un cittadino che abita nella via. "La colonia felina per fortuna e? salva ma siamo stufi come residenti, c'è anche un distributore di benzina li? vicino, quindi la situazione è anche potenzialmente pericolosa", aveva scritto Davide R. a MilanoToday.

"Questo pezzo di terra e? tutto occupato di baracche e orti - continua il residente -, vogliamo la bonifica, abbiamo scritto gia? al sindaco e vicesindaco, sono al corrente di tutto. Antonella Bruzzese, la consigliera del municipio 3 dice che quello e? terreno Inps e il Comune non puo? fare nulla. Ma noi intanto continuiamo a respirare aria tossica: i condotti di aspirazione nelle case nuove buttano dentro tutto il fumo".

"C'è anche un progetto bellissimo, 'Re Lambro', che collegherebbe con una ciclabile via Rizzoli al Parco Lambro - conclude il Davide -, ma di fatto è bloccato per via di questo terreno e per colpa della burocrazia, essendo competenza dell'Inps". A metà gennaio, sempre nella via vicino agli orti, era andata a fuoco la colonia felina. La volontaria che porta il cibo ai gatti - che fortunatamente erano riusciti a scappare - aveva presentato denuncia sospettando il rogo avesse origine dolosa. Le cucce e i rifugi per gli animali erano già peraltro andati distrutti in un altro incendio lo scorso settembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento