Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Porta Nuova / Piazza della Repubblica

Inseguito con la Porsche dopo la tentata rapina, uomo in scooter si schianta: è grave

La tentata rapina e l'inseguimento in piazza Repubblica. L'uomo, 46 anni, è grave

Il tentato colpo con la solita tecnica dello specchietto. La reazione della vittima designata, che non si è arresa. La corsa di diverse centinaia di metri e poi lo schianto, violento. Sono i frame di una tentata rapina finita nel sangue andata in scena lunedì pomeriggio a Milano, dove lo scippo di un orologio si è concluso con un tragico incidente stradale. 

Stando a quanto finora appreso da MilanoToday, tutto sarebbe iniziato verso le 18 in piazza della Repubblica, a due passi dalla stazione Centrale. Lì, due uomini a bordo di uno scooter si sarebbero avvicinati alla Porsche di un 30enne e avrebbero colpito lo specchietto sinistro, così da costringerlo ad abbassare il vetro e tirare fuori il braccio. A quel punto, come da copione, uno dei due ladri avrebbe cercato di portare via al guidatore un Patek Philippe da diverse migliaia di euro, innescando però la sua reazione. 

Il 30enne si sarebbe infatti messo all'inseguimento dei due in scooter fino al momento dello schianto, avvenuto pochi attimi dopo. Il motorino dei due è finito contro uno dei semafori presenti in piazza: il passeggero è fuggito - e per ora è riuscito a far perdere le proprie tracce -, mentre l'uomo alla guida, un 46enne italiano, è rimasto a terra ferito in maniera grave. Soccorso dal 118, è stato poi trasportato al Policlinico dove si trova ancora ricoverato in condizioni serie con numerose ferite e fratture, anche se non sarebbe in pericolo di vita. 

A indagare sull'accaduto sono gli agenti della Squadra Mobile, guidati da Marco Calì. Chi ha parlato con il 30enne assicura che era molto provato e sotto shock per la rapina, ma resta da chiarire con certezza la dinamica dell'inseguimento e dell'incidente. Gli investigatori, coordinati dal pm di turno Sergio Spadaro, dovranno appurare soprattutto se il 46enne in fuga sul motorino sia caduto da solo o dopo un contatto con la macchina e chiaramente dovranno ricostruire le fasi di quella che sembra a tutti gli effetti una tentata rapina. 

Poco prima - ma al momento non c'è nessun collegamento sicuro tra i due eventi - anche l'imprenditore Davide Lacerenza aveva subito un tentativo di rapina. Stando a quanto lui stesso ha raccontato sui social, con i video dello specchietto della sua Ferrari rotto e dell'intervento della polizia, due uomini in motorino avevano cercato di scippargli l'orologio che aveva al polso, senza però riuscirci. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguito con la Porsche dopo la tentata rapina, uomo in scooter si schianta: è grave

MilanoToday è in caricamento