Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Uccise con l'auto tre ragazzini in Albania: arrestato in Italia dopo sette anni

L'uomo, dopo la condanna per omicidio colposo plurimo, si era reso irreperibile

Arrestato (REPERTORIO)

Il giorno di Natale di sette anni fa, in Albania, provocò uno spaventoso incidente stradale che si risolse con la morte di tre bambini. L'uomo venne condannato in Patria a otto anni di reclusione, nel 2013, dai giudici del Tribunale di Kruje, ma lui si rese irreperibile.

Ora è stato rintracciato (e arrestato) in Italia, a Cassano d'Adda, in provincia di Milano. La comunicazione è arrivata dall'Interpol, che ha avvisato le forze dell'ordine della possibilità che il "pirata", Mark Marku, oggi 34enne, fosse nel nostro Paese. Segnalazione evidentemente corretta.

I carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato: ora si trova a San Vittore in attesa del rimpatrio. Quel giorno, il 25 dicembre 2010, Mark Marku era alla guida di una Volkswagen Golf e - perdendo il controllo della vettura - andò ad impattare contro un'altra auto con a bordo padre, madre e i tre figli: un maschio di sei anni e due ragazzine di dodici e nove anni. 

I genitori si salvarono mentre i tre figli morirono per l'impatto. I successivi test mostrarono che Mark Marku era in stato d'ebbrezza e l'uomo venne condannato per omicidio colposo plurimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise con l'auto tre ragazzini in Albania: arrestato in Italia dopo sette anni

MilanoToday è in caricamento