rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Incidenti stradali A7

Volvo contromano in autostrada: schianto fra 5 auto, due morti e tre feriti

La ricostruzione del tragico incidente avvenuto domenica pomeriggio sulla A7, nel Pavese

L'auto che sfreccia contromano per 5 chilometri. Lo schianto frontale con un'altra macchina e l'impatto contro gli altri tre veicoli, inevitabile. È il film del tragico incidente che si è verificato domenica pomeriggio sulla autostrada A7, la Milano-Genova, tra le uscite tra Groppello Cairoli e Casei Gerola, nel Pavese, costato la vita a due persone. 

Stando a quanto finora accertato, a innescare la tremenda carambola sarebbe stato un Suv Volvo bianco, che percorreva l'autostrada in contromano. La macchina sarebbe finita frontalmente contro una station wagon Bmw che procedeva verso sud e la cui guidatrice non ha potuto fare nulla per evitare l'impatto. I due mezzi avrebbero poi a loro volta centrato altre tre vetture, tra cui una Golf con una famiglia a bordo. 

Alla guida della Volvo c'era un uomo di 46 anni residente a Novate Milanese, Giuseppe Maria Garavaglia. Al volta della Bmw una donna di 35 anni residente a Genova, Matilda Hidri. Entrambi sono morti sul colpo. Feriti anche i tre occupanti della Golf: un 35enne trasportato al San Raffaele in codice rosso con l'elicottero, una 34enne e un bambino di 4 anni trasportati in codice verde al San Matteo di Pavia. 

L'autostrada A7 è rimasta chiusa al traffico per diverse ore, fino alle 19, per poter rimuovere tutti i resti delle auto coinvolte nello schianto. Dopo più di quattro ore è stata riaperta alla circolazione. I rilievi sono stati affidati alla Polstrada, a cui spetterà il compito di ricostruire con esattezza le cause del drammatico incidente. Il primo passo sarà chiarire perché il 46enne alla guida della Volvo abbia percorso la A7 contromano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volvo contromano in autostrada: schianto fra 5 auto, due morti e tre feriti

MilanoToday è in caricamento