rotate-mobile
Incidenti stradali

Incidente in Bmw contro fuoristrada, morto il giovane arbitro Alberto Piccolini: calcio a lutto

Aveva 22 anni, era arbitro dal 2017 ed era segretario del corso arbitri in Lomellina

Alberto Piccolini è morto. Il giovane arbitro è deceduto lunedì mattina a Milano, dopo che nella giornata di domenica era rimasto coinvolto in un incidente nel Pavese. I sanitari dell'ospedale Niguarda, dove era stato trasportato, hanno dichiarato la morte cerebrale di Alberto Piccolini, 22 anni, di Gambolò, il più grave dei sette feriti in un incidente stradale avvenuto domenica alle 15.15 alle porte della cittadina del Pavese.

Arbitro di calcio, era al volante di una Bmw 320 con altri quattro ragazzi a bordo, tra cui il fratello, che si è scontrata con un Mitsubishi Pajero. Uno dei passeggeri, un 17enne di Vigevano, è in prognosi riservata a Pavia. Sul posto il 118 ha inviato anche due elicotteri. Nelle operazioni di soccorso è rimasto inoltre ferito un volontario della Croce Rossa di Mortara.

Chi era Alberto Piccolini

La notizia ha scosso l'intero mondo calcistico lombardo. La Sezione Aia Lomellina ha dato così l'annuncio del lutto: "Una notizia che non avremmo mai voluto dare: questa mattina ci ha lasciati Alberto Piccolini a causa delle complicazioni in seguito ad un incidente stradale avvenuto ieri pomeriggio. Alberto aveva 22 anni, era arbitro dal 2017 e in sezione era segretario del corso arbitri. Il presidente Marco Bedin, il Consiglio direttivo e i collaboratori, tutti gli associati della Sezione Lomellina si stringono attorno alla famiglia in questo momento di immenso dolore".

Si tratta del secondo incidente mortale in meno di 24 ore in Lomellina. Nella tarda serata di sabato a Mede aveva perso la vita Costantino Sciarra, 48 anni, di Mede, uscito di strada con la sua Punto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in Bmw contro fuoristrada, morto il giovane arbitro Alberto Piccolini: calcio a lutto

MilanoToday è in caricamento