Milano, donna muore tre settimane dopo l'incidente: si indaga per omicidio stradale

La locale, che ha svolto i rilievi, ha disposto il sequestro dei tre veicoli coinvolti nell’incidente

Repertorio

Non ce l’ha fatta Giovanna Ripepi, 71enne di Settala, vittima di una carambola tra auto avvenuta sulla Paullese lo scorso 21 luglio. Mercoledì, tre settimane dopo il ricovero in rianimazione e poi in terapia intensiva al San Raffaele, è stato dichiarato il suo decesso.

Fuori pericolo, invece, l’altra vittima dell’incidente, il 24enne senegalese D. A. N., che è stato dimesso dal San Gerardo di Monza. Sul registro degli indagati è ora iscritto con l’accusa di omicidio stradale il nome dell’albanese A. I., 32 anni, di Lodi, che ha innescato la carambola. Il comandante della polizia locale di Paullo Stefano Papalia lo ha convocato in caserma dove gli ha comunicato la morte della donna e quindi ha consegnato alla procura della Repubblica gli atti delle indagini.

Secondo la ricostruzione dei fatti svolta dagli agenti sarebbe stato A. I. ad innescare la carambola mortale all’altezza del cavalcavia della Paullese che supera la tangenziale est esterna. Il 32enne albanese, procedendo a forte velocità in direzione Crema al volante di una Fiat Panda, avrebbe centrato l’auto di Giovanna Ripepi, che lo precedeva sull’ex statale 415 a bordo di una Peugeot 106.

L’impatto violentissimo ha scaraventato la 106 sulla corsia opposta, dove stava sopraggiungendo un’altra auto, la Citroen del senegalese D. A. N.: i due veicoli si sono scontrati in un terribile frontale e sono finiti fuori dalla sede stradale. Sia la donna sia D. A. N. sono rimasti incastrati nelle vetture ed è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, a supporto delle forze dell’ordine e dei soccorritori.

Se il conducente della Panda se l’è cavata con qualche contusione, uscito praticamente illeso dalla sua vettura, sono invece risultate gravissime le condizioni degli altri due. Sul campo adiacente alla provinciale 415 è atterrato l’elisoccorso e il personale medico si è occupato dei feriti. La Croce bianca di Paullo ha trasportato la 71enne di Settala all’ospedale San Raffaele di Segrate per il trauma cranico subito, le fratture agli arti superiori e la frattura a tibia e perone della gamba destra, mentre l’elisoccorso ha trasferito al San Gerardo D. A. N. che invece ha subito un trauma all’addome e al bacino.

La polizia locale, che ha svolto i rilievi, ha disposto il sequestro dei tre veicoli coinvolti nell’incidente e ritirato la patente al 32enne di Lodi. Inizialmente il conducente della Fiat Panda è stato indagato per lesioni gravissime, ma dopo la morte avvenuta mercoledì di Giovanna Ripepi l’accusa è di omicidio stradale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Milano, paura sul tram: minaccia i passeggeri con un coltello, aveva anche cinque forbici

  • Milano, esplosione in piazzale Libia: è uno chef de rang il 30enne intubato al Niguarda

  • Follia sul bus Atm, "sgridato" per la bici a bordo: sfonda il vetro e aggredisce l'autista

  • Milano, scuola e covid: 4 bimbi positivi, tutte le classi in isolamento (più una educatrice)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento