Venerdì, 22 Ottobre 2021
Incidenti stradali

Tremendo schianto in auto mentre tornano a casa dopo il turno di lavoro: morti due uomini

L'incidente sulla A14, durante la notte. I due erano partiti insieme da Agrate a fine lavoro

Avevano finito il turno di lavoro e si erano messi in auto per tornare a Bari, dalle loro famiglie. A casa però Massimo Paiotta e Donato Zaccaro non ci sono mai arrivati. La Fiat Cinquecento su cui viaggiavano è finita fuori strada alle tre di notte lungo la A14, all'altezza di Forlì, trasformandosi in una trappola mortale per loro. 

Il drammatico incidente è avvenuto nella notte tra venerdì e sabato, nei pressi del chilometro 88, in direzione sud, verso Ancona, non molto distante dall'area di servizio "Bevano". La vettura si è ribaltata più volte prima di finire fuori strada, in una scarpata laterale alla corsia di emergenza. Nel violentissimo urto uno dei due uomini è stato sbalzato fuori dall'abitacolo mentre l'altro è rimasto incastrato tra le lamiere contorte della vettura.

A nulla sono valsi i tempestivi soccorsi dei mezzi di emergenza e della polizia stradale: per i due non c'era già più nulla da fare. Paiotta, cinquanta anni, e Zaccaro, cinquantacinque e ufficialmente residente nel Milanese, erano entrambi baresi e dipendenti dell'azienda di ristorazione Ladisa, in forze presso lo stabilimento distaccato di Agrate Brianza. Venerdì notte erano partiti proprio da lì per fare ritorno a casa.

La stessa azienda, con un messaggio, ha commentato la notizia della tragica scomparsa dei suoi dipendenti e ha espresso il proprio cordoglio alle famiglie: "In lutto per la morte di questi due dipendenti stroncati da un tragico destino. La proprietà, la dirigenza, noi tutti siamo vicini alle famiglie di Donato e Massimo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tremendo schianto in auto mentre tornano a casa dopo il turno di lavoro: morti due uomini

MilanoToday è in caricamento