rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Lo schianto

Massimo Sattin, il papà di due bimbi morto in un incidente in moto

L'incidente domenica all'incrocio di Rezzato (Brescia): aveva studiato al PoliMi

Massimo Sattin, 39enne padre di due bambini, è morto dopo un incidente stradale mentre era in sella alla sua moto, una Bmw GS. Si è schiantato con un furgone che viaggiava in direzione opposta a Rezzato (Brescia). Erano circa le 17.30 di domenica. È sbalzato dalla sella, è precipitato nella scarpata ed è morto sul colpo per le ferite riportate.

Tutto è successo all'incrocio tra la Tangenziale Sud, la Ss45bis e la Tangenziale Est, non lontano dal casello autostradale di Brescia Est, come racconta BresciaToday. Per cause in corso di accertamento - forse un sorpasso lungo una mezza curva, ma è soltanto un'ipotesi - la moto di Sattin avrebbe invaso la corsia opposta di marcia proprio mentre transitava un furgone, condotto da un 54enne. Quest'ultimo illeso nell'incidente, ma accompagnato lo stesso in ospedale (alla Poliambulanza) per accertamenti.

Chi era Massimo Sattin

I rilievi sono stati affidati alla polizia stradale, con il supporto degli agenti della polizia locale anche per la gestione della viabilità. Sul posto anche i vigili del fuoco, l'automedica e due ambulanze del Cosp di Mazzano e del Van di Nuvolento. La salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria, che potrebbe richiedere ulteriori approfondimenti.

Massimo Sattin, 39 anni, lascia nel dolore la moglie e i due figli ancora piccoli: abitavano tutti insieme a Ponte San Pietro, provincia di Bergamo. Era laureato al Politecnico di Milano, lavorava nel settore dell'edilizia: ha vissuto anche in Qatar.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massimo Sattin, il papà di due bimbi morto in un incidente in moto

MilanoToday è in caricamento