Incidenti stradali Segnano / Viale Fulvio Testi

Incidenti stradali a Milano: nel 2016 si contano (per ora) 23 morti, ma la situazione migliora

A Milano il mese più pericoloso è ottobre, con 1.157 feriti e 6 morti per incidenti stradali

Repertorio

Meno morti e feriti sulle strade di Milano. Dalle proiezioni dei dati del 2016 sulla sicurezza stradale del capoluogo lombardo - condotte mettendo a confronto i dati complessivi sulla sicurezza stradale del 2015 con le rilevazioni gennaio-agosto di quest'anno - emerge che il numero di feriti è passato dagli 11.184 del 2015 a 5.875 nei primi 8 mesi del 2016, con una diminuzione in proporzione del 21,2%. Ancor più netto il calo dei morti sulle strade: erano 50 nel 2015, risultano 23 quelli registrati al 31 agosto 2016, con un crollo proporzionale del 31%. Stabile, invece, il numero degi incidenti  - 13.082 nel 2015 e 8.667 nei primi otto mesi del 2016 - che ha fatto segnare un variazione percentuale del -0,6%, mentre aumentano - +3% circa - le persone coinvolte che risultano illese (erano 18.272 nel 2015, sono state 12.502 nei primi 8 mesi del 2016). 

Soddisfatta l'assessore comunale alla Sicurezza, Carmela Rozza: "Il notevole decremento dei feriti e del numero dei morti indica un sensibile abbattimento della pericolosità delle strade milanesi. Questo ci spinge a continuare ad andare nella direzione presa, perché ci dice che porta a buoni risultati per garantire la sicurezza dei cittadini".

A Milano il mese più pericoloso è ottobre, con 1.157 feriti e 6 morti per incidenti stradali. "Vogliamo cercare di invertire la tendenza anche nel mese di ottobre", aggiunge l'assessore Rozza che lancia "un appello alla prudenza a tutti i cittadini, ma soprattutto a motociclisti e automobilisti. Un surplus di attenzione, proprio nel mese che storicamente si è rivelato come il peggiore per la sicurezza stradale, potrebbe far diminuire ancora di più i feriti e le vittime".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidenti stradali a Milano: nel 2016 si contano (per ora) 23 morti, ma la situazione migliora

MilanoToday è in caricamento