Incidente stradale in A1: morte zia e nipote della provincia di Milano

La donna aveva 56 anni, la bambina 13. Salvo, ma in ospedale, il marito (e zio), alla guida dell'auto

La scena dell'incidente (ilPiacenza)

Terribile tragedia a Fiorenzuola (Piacenza), sull'autostrada A1 in direzione nord. Una donna e una ragazzina, zia e nipote, hanno perso la vita in seguito ad un gravissimo incidente stradale. Il guidatore, marito della donna e zio della giovanissima, è stato ricoverato al'ospedale di Piacenza e non è in pericolo di vita.

Lo schianto si è verificato intorno a mezzanotte del 9 agosto, poco dopo l'area di servizio Arda. Secondo quanto ricostruito, il guidatore ha perso il controllo dell'auto che ha sbandato sulla destra, andando ad impattare contro un Tir parcheggiato in una piazzola di sosta nel lato in cui erano sedute, davanti e dietro, la zia e la nipote, decedute sul colpo.

Si tratta di Wilma Brusatori, 56 anni, e di Martina B., 13 anni, entrambe residenti a Castano Primo (Milano). Probabilmente stavano tornando dalle vacanze. Sul posto i vigili del fuoco, l'ambulanza e l'automedica del 118. Ma niente è stato possibile per la donna e la ragazzina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Wilma Brusatori lavorava all'Asst Ovest Milanese (in precedenza Asl Milano 1), nella segreteria amministrativa della medicina legale. «Sempre precisa sul lavoro, disponibile con i colleghi, attenta ai bisogni dei pazienti e degli utenti», è il ricordo della donna che l'Asst affida ad una nota ufficiale: «La Direzione e i colleghi tutti si stringono intorno alla famiglia. Wilma Brusatori è stata un pilastro della segreteria amministrativa della Medicina legale prima all’Asl Milano 1 e poi – da pochi mesi – nella nostra Asst sempre nella Commissione invalidi civili. Il suo ricordo – come persona e come dipendente – resterà in tutti noi come un ricordo indelebile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento