menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Barbara, foto da Fb

Barbara, foto da Fb

Tragico schianto tra due auto e un bus: coppia milanese muore durante la vacanza in Canada

Il dramma domenica pomeriggio. Morti due fidanzati milanesi di quaranta anni. L'accaduto

Avrebbe invaso la corsia opposta e avrebbe centrato in pieno un bus turistico. Poi, come in una tragica carambola impazzita, sarebbe finito contro una seconda auto. E a quel punto per lui e la sua compagna non c'è stato più scampo. 

Dramma in Canada, dove due milanesi - i quarantenni Barbara Barbera e Massimiliano Mazzoleni - sono morti in un incidente stradale avvenuto verso le 4 di domenica pomeriggio sulla Highway 60, all'altezza dell'ingresso ovest del "Park Algonquin", un parco naturale dell'Ontario. 

Lo schianto tra due auto e un bus

Massimiliano e Barbara, che aveva compiuto quaranta anni soltanto il giorno prima, si trovavano nel Nord America per le ferie estive e con ogni probabilità erano diretti proprio all'oasi naturalistica. Il loro viaggio, però, si è interrotto a pochi passi dall'arrivo. Stando a quanto riferito da Cbc News, la macchina della coppia - guidata dall'uomo - avrebbe sbandato e invaso l'altra corsia schiantandosi contro un pullman - vuoto - per poi finire la propria corsa contro un'altra vettura. 

La coppia milanese è morta praticamente sul colpo, mentre il conducente del bus e le due persone a bordo della seconda macchina sono rimasti feriti in maniera lieve. 

Foto - Massimiliano e Barbara

massimiliano mazzoleni barbara barbera-2

Barbara, la politica e la croce rossa

Originaria di Buccinasco, come la sua famiglia, Barbara nel 2007 aveva tentato la carriera politica candidandosi con la lista "Uniti per Buccinasco" e dal 2002, nonostante il lavoro alla Bnp di Assago, trovava il tempo per fare la volontaria con la Croce rossa. È "una notizia terribile – le parole del sindaco di Buccinasco, Rino Pruiti – che addolora tutta la comunità. Ci stringiamo alla famiglia di Barbara, è un grande dolore per tutti noi. Conoscevo Barbara personalmente: una giovane donna seria e intelligente, ecologista convinta, davvero una grande perdita per tutti noi".

"Appena saputa la notizia dal comandante dei carabinieri – ha aggiunto l'assessore Grazia Campese – mi sono recata dai genitori di Barbara per testimoniare la vicinanza dell'amministrazione e di tutta la città. La perdita di una figlia è un dolore straziante, atroce, un vuoto incolmabile. Siamo vicini alla famiglia e agli amici - ha concluso la Campese - ci stringiamo a voi e non vi lasceremo soli".

"La vita è un attimo, perché l’attimo che si sta vivendo fra un attimo è passato", il ricordo commosso di Filippo Errante, il sindaco di Corsico che con Barbara aveva condiviso l'esperienza in croce rossa. "Il mio pensiero è vicinanza alla famiglia per questo immenso dolore. Per noi volontari il ricordo di una amorevole compagna di tanti servizi, bella, solare, sempre disponibile, altruista. Ciao Barbara".

Massimiliano e l'Ironman

Massimiliano, originario di Trezzano, da un po' aveva lasciato Noviglio e si era trasferito in Danimarca per lavorare con il gruppo Siemens Gamesa.

Grande appassionato di sport, era un bravo triatleta. "Quest'anno per la seconda volta aveva finito il mezzo di Herning e aveva già messo in programma di voler finire un Ironman - il saluto di 'Mondotriathlon' accompagnato da una foto dai Massimiliano in bici -. Ci stringiamo intorno alla sua famiglia, tutti insieme per ricordarlo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento