menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le due vittime - Foto da Fb e da comune di Arconate

Le due vittime - Foto da Fb e da comune di Arconate

Betty e Federico, i volontari milanesi morti mentre trasportavano cani e gatti da adottare

Il dramma all'alba in A14. I due erano partiti dalla Puglia ed erano diretti a Milano

Amavano gli animali. Per quei cani e quei gatti erano pronti a sobbarcarsi chilometri e chilometri di strada, soltanto per regalare loro un futuro diverso, più bello. Ed era proprio quello che stavano facendo domenica all'alba, quando la loro vita si è tragicamente interrotta in un incidente stradale. Perché Elisabetta Barbieri, 63 anni residente a Rho, e Federico Tonin, 47enne di Arconate, erano volontari animalisti, di quelli che si guadagnano sul campo - e sulla strada - l'appellativo di "staffettisti", perché vanno in giro per l'Italia ad accompagnare gli animali dalle loro nuove famiglie. 

Alle 5.30 di domenica mattina stavano facendo esattamente quello: erano partiti qualche ora prima da San Severo, nel Foggiano, e stavano viaggiando verso Milano. Improvvisamente, tra Pesaro e Cattolica, a Gardara, il loro furgone giallo è rimasto coinvolto in uno schianto con altri due tir. Per Betty - come la chiamavano gli amici - e Federico non c'è stato nulla da fare. Un terzo uomo che era con loro, Alessandro, è ricoverato in ospedale in condizioni delicate. Nello schianto ha perso la vita anche un pastore tedesco che i volontari stavano trasportando, mentre gli altri animali sono stati portati alla destinazione finale da un camionista spagnolo che si è offerto di farlo senza chiedere nulla in cambio. 

Betty la volontaria storica e Federico al suo primo viaggio

La notizia del tragico schianto ha immediatamente fatto il giro d'Italia, con onlus e associazioni animaliste che hanno voluto ricordare Federico e Betty, tra le staffettiste più note di tutta la Penisola. “Tutto il mondo animalista è straziato da questa enorme tragedia. L’impegno di Elisabetta Barbieri ed il suo staff è sempre stato sincero, costante, mettendo al primo posto il benessere degli animali. Troppo spesso si dimentica il ruolo fondamentale di persone che come Elisabetta trasportano ogni giorno animali per portarli a centinaia di chilometri per dargli la possibilità di iniziare una nuova vita", il commiato di Carla Rocchi, presidente dell'Enpa, l'ente nazionale protezione animali.

"Elisabetta e il suo staff hanno collaborato con l’Enpa in moltissime occasioni, aiutando le nostre sezioni. Sono centinaia gli animali che oggi vivono felici nelle loro nuove famiglie anche grazie a lei. Il suo impegno ha fatto la differenza. Ci mancherai Elisabetta. La nostra associazione ti ricorderà sempre con immensa gratitudine”, le sue parole. 

A ricordare Federico, che - come raccontato da una onlus di Lissone - era al suo primo viaggio da staffettista, è stato invece il comune di Arconate, dove viveva. "L’amministrazione comunale ha appreso con grande dolore della tragica scomparsa di Federico Tonin, nostro concittadino, che questa mattina è rimasto vittima di un terribile incidente tra Pesaro e Cattolica, mentre trasportava cani e gatti da adottare per una staffetta dell’Ente Nazionale Protezione Animali. Federico era un uomo solare e pieno di energie. Ci rimarranno nel cuore la sua ironia, la sua vitalità e la grande generosità. La sua morte ci lascia attoniti e sgomenti", si legge in una nota del comune dedicata al 47enne, che lascia una bimba piccola.

"L’amministrazione porge al fratello Gabriele e alla moglie, a tutta la sua famiglia, ai suoi amici, ai suoi conoscenti e a tutti coloro che gli hanno voluto bene le più sentite e commosse condoglianze. Ciao Federico, riposa in pace".  

Foto - L'incidente in cui hanno perso la vita

incidente a14 morti staffettisti-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento