Incidenti stradali

Incidente sulla Milano-Brescia: travolti da una macchina, muore coppia di fidanzati

L'auto delle due vittime si è accodata a un furgone rallentando. Un'altra auto, un Mercedes, è sopraggiunta da dietro a forte velocità, non accorgendosi del rallentamento, tamponandoli con estrema violenza

La coppia (foto Giuseppe Algeri, da Fb)

Le due vittime del tragico schianto sulla Milano-Brescia, la mattina di giovedì 20 agosto, sono Giuseppe Algeri, 27 anni, segratese ma residente a Pessano con Bornago e Francesca Squeo, di Cassano d'Adda, studentessa. I due erano fidanzati. Era il compleanno della giovane. 

La dinamica è ancora al vaglio della polizia stradale. Secondo una prima ricostruzione, un furgone della società che gestisce l'autostrada viaggiava in direzione di Milano in quarta corsia a bassa velocità, probabilmente per rallentare il traffico prima che raggiungesse la zona in cui si trovava un mezzo in avaria.

L'auto delle due vittime si era accodata al furgone, rallentando. Un'altra auto, un Mercedes, è sopraggiunta da dietro a forte velocità, non accorgendosi del rallentamento, tamponandoli con estrema violenza. 

La macchina dei giovani si è "accartocciata" su sè stessa, quasi disintegrandosi, tamponando il furgone davanti. Ferito anche il conducente della Mercedes, ma non in condizioni gravi. 

Nonostante il rapido intervento di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) per i due ragazzi non c'è stato nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nell'impatto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente sulla Milano-Brescia: travolti da una macchina, muore coppia di fidanzati

MilanoToday è in caricamento