Mercoledì, 22 Settembre 2021
Incidenti stradali Via Virgilio Ferrari

Milano, travolto da un pirata della strada: morto un ciclista, è caccia all'autista in fuga

È morto al Policlinico l'uomo di 64 anni travolto in bici lunedì scorso. Si cerca ancora l'autista

Foto repertorio

Le sue condizioni erano critiche. I medici avevano tenuto la prognosi riservata fin dal giorno in cui i passanti lo avevano trovato a terra ferito e incosciente. E giovedì pomeriggio si sono spente anche le ultime speranze. 

È morto dopo tre giorni di agonia al Policlinico di Milano l'uomo di 64 anni, di origini albanesi, travolto da un'auto pirata nel primo pomeriggio di lunedì in via Ferrari, zona Vigentino. La vittima, che era sulla sua bici a bordo strada, era stata investita e trascinata per diversi metri da una macchina che procedeva a forte velocità. L'autista era poi fuggito senza preoccuparsi delle condizioni dell'uomo, che era stato soccorso da un'ambulanza e un'auto medica e trasportato in coma in ospedale. 

Il giorno dopo gli agenti della polizia locale, che sono ancora sulle tracce del pirata, avevano trovato in un campo poco lontano da via Ferrari una Seat Ibizia grigia abbandonata. Dai segni sulla vettura era apparso molto probabile che quella fosse proprio l'auto pirata, ma dagli accertamenti era emerso che la macchina è intestata a un prestanome, che - quasi certamente - non era alla guida al momento del tragico incidente. 

Il lavoro dei ghisa - fanno sapere dalla Locale - procede a ritmo serrato per stringere il cerchio intorno all'automobilista in fuga. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, travolto da un pirata della strada: morto un ciclista, è caccia all'autista in fuga

MilanoToday è in caricamento