Incidenti stradali

Investito da un’auto, ragazzo di 17 anni morto in ospedale dopo quattro giorni di agonia

Mirko, soli 17 anni, è stato dichiarato cerebralmente morto giovedì mattina all'ospedale di Legnano. Domenica sera era stato travolto da un’auto a Fagnano Olona, nel varesotto

E’ rimasto attaccato alla vita più che ha potuto. Ha lottato, ha cercato di pedalare più forte che poteva nella gara più importante della sua vita. Poi, i suoi genitori hanno deciso di “regalarla” ad altri, la sua vita. 

Giovedì, dopo quattro giorni in terapia intensiva all’ospedale di Legnano, è stato dichiarato cerebralmente morto Mirko Pellegrini, il diciassettenne di Golasecca - nel varesotto - che era stato investito domenica sera sulla provinciale 20 a Fagnano Olona. 

Le condizioni del ragazzo, travolto da una Smart in un tratto di strada con scarsa illuminazione e senza marciapiede, erano apparse da subito gravissime e il diciassettenne era stato ricoverato immediatamente nel reparto di rianimazione. 

Poi, giovedì, la drammatica notizia e la decisione dei genitori di donare gli organi del proprio ragazzo. 

Mirko, che amava il ciclismo e gareggiava con la mountain bike nella società Skorpioni, era andato a Fagnano per incontrare un’amica ed è stato travolto mentre faceva ritorno a casa.

Proprio la sua squadra ha già organizzato il “Trofeo Mirko Pellegrini”, che verrà assegnato durante la “360 minuti del Ticino”: una gara di mountain bike alla quale Mirko avrebbe dovuto partecipare. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito da un’auto, ragazzo di 17 anni morto in ospedale dopo quattro giorni di agonia

MilanoToday è in caricamento