Tragedia sulla provinciale: 15enne travolto e ucciso in bici da pick-up "pirata"

L'investitore si è costituito domenica mattina

Il luogo dell'incidente

Tragedia sulle strade venerdì sera: un ragazzo di 15 anni è stato travolto da un pick-up "pirata" ed è rimasto ucciso sul colpo, come hanno accertato i soccorritori del 118 arrivati sul posto, avvertiti da due passanti. E' successo il 29 agosto intorno alle 22.30 sulla provinciale 235 nel Pavese. 

Il caso è passato ai carabinieri della compagnia di Pavia che hanno effettato i rilievi del caso e hanno esaminato le telecamere di sorveglianza, individuando il responsabile: un uomo di 51 anni di Gerenzago che nel frattempo era scomparso dalla circolazione.

Il "pirata", prima che i carabinieri lo trovassero, alle 9 di mattina di domenica 30 agosto si è presentato di sua spontanea volontà agli uffici dei carabinieri di Villanterio per ammettere le sue responsabilità e confermare di essere stato alla guida del veicolo che aveva investito il ragazzo. I militari lo hanno indagato per omicidio stradale e gli hanno fatto eseguire gli accertamenti sanitari per verificare le sue condizioni quand'era alla guida del pick-up.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento