Schianto tra un'ambulanza e una moto in viale Bezzi: morto il motociclista, aveva 31 anni

L'uomo è spirato all'ospedale Niguarda di Milano dopo due giorni di agonia. Ha donato gli organi. Era un noto manager nella moda milanese

La vittima (Linkedin)

Prima lo schianto contro un ambulanza, poi la corsa al pronto soccorso, ma è morto dopo due giorni di agonia all'ospedale Niguarda il motociclista di 31 anni che giovedì 4 gennaio era rimasto vittima di un grave incidente in viale Bezzi a Milano. Si chiamava Vadim Gaina ed era di origini moldave ma con cittadinanza italiana. Conosciutissimo e noto a Milano, era un manager nella boutique di Vivienne Westwood. Aveva lavorato anche per Gucci e Vuitton e le più grandi case fashion. Aveva studiato a Milano.  

Secondo quanto è trapelato, aveva dato il consenso alla donazione di organi al momento della convalida della cittadinanza, quindi sono stati asportati gli organi da parte di un’equipe di medici giunti da Roma. Vadim ha donato cuore polmone e fegato. Che ora aiuteranno altre vite. 

Lo schianto era accaduto pochi minuti prima delle 11 all'incrocio con via Gracchi. Le condizioni del 31enne erano subito apparse gravi: stabilizzato dai sanitari del 118 era stato accompagnato in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda. Si era aggrappato con tutte le sue forze alla vita, ma purtroppo non ce l'ha fatta: troppo gravi le ferite riportate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è ancora chiara la dinamica dell'accaduto, ma secondo una prima ricostruzione della polizia locale entrambi i mezzi viaggiavano lungo viale Bezzi in direzione Romolo: la moto nella corsia preferenziale, l'ambulanza sulla carreggiata destinata alle auto. L'incidente sarebbe stato innescato quando l'ambulanza avrebbe svoltando a sinistra per imboccare via Gracchi. Non è chiaro se il mezzo di soccorso, che non trasportava pazienti, avesse le sirene accese al momento dell'incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento