Investe e ammazza anziano ciclista: si costituisce pirata 36enne

L'uomo che ha investito e ucciso Angelo Zanella, in via Gallarate, si è presentato ai carabinieri di Cornaredo. 35 anni, è un barman. Stava "correndo" per iniziare un periodo di prova in un locale milanese

Dopo l'appello dei vigili e indagini sempre più "stringenti", si è costituito il pirata della strada che, il 5 agosto scorso, a Milano, ha investito e ucciso, sulle strisce, un anziano ciclista.

L'uomo, un italiano di 35 anni, si è costituito ai carabinieri di Cornaredo. E' stato denunciato in stato di libertà per omicidio colposo e omissione di soccorso.

Si è costituito poco dopo mezzanotte. L’autore del reato si identifica in S.L., 35 anni di Cornaredo, celibe, barista, incensurato. Il soggetto si è presentato presso la stazione carabinieri di Cornaredo, dichiarando appunto di essere l’autore dell’investimento.

Gli immediati accertamenti, condotti dal Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Rho in collaborazione con la polizia locale di Milano, organo quest’ultimo intervenuto per i rilievi conseguenti al sinistro, consentivano di riscontrare che effettivamente il soggetto, mentre era alla guida dell’autovettura di proprietà, una Toyota Yaris di colore grigio, nel percorrere la via Gallarate aveva urtato lo Zanella, facendolo cadere a terra e dandosi alla fuga, in preda al panico, senza prestare soccorso.

S.L. riferiva che la particolare fretta e quindi la velocità sostenuta che aveva generato la tragedia era conseguenza della necessità di recarsi in un bar milanese, ove avrebbe dovuto sostenere un periodo di prova per essere quindi assunto come barman.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il predetto, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, veniva denunciato in stato di libertà per omicidio colposo ed omissione di soccorso. La sua autovettura, che presentava ancora i segni dell’urto, veniva sottoposta a sequestro per i rilievi del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento