Incidenti stradali Stazione Centrale / Via Ferrante Aporti

"Pirata" investe anziano che aspetta il bus: auto intestata a un prestanome

Si complicano le indagini per risalire a chi fosse alla guida della Bmw "pirata"

Via Ferrante Aporti

Un automobilista pirata, ma anomalo. Per almeno due motivi. Primo, perché pare estremamente complicato risalire alla sua identità. Secondo, perché dopo l'investimento (a un uomo anziano che stava aspettando l'autobus) è sceso dalla vettura per aiutarlo a rialzarsi, ma poi è tornato in auto ed è sparito senza sincerarsi opportunamente delle condizioni della vittima e senza chiamare eventuali soccorsi.

Il fatto è avvenuto alle dieci di mattina di lunedì a Milano, in via Ferrante Aporti. La vittima è un 71enne cingalese, riferisce il Giorno, che stava aspettando il bus in via Ferrante Aporti. L'autore dell'investimento, un uomo descritto come sudamericano alla guida di una Bmw. Questi ha ingranato la retromarcia investendo il 71enne e gettandolo per terra.

Quel che è avvenuto immediatamente dopo, si è già detto. L'automobilista è sceso, ha aiutato il 71enne a rialzarsi, poi è risalito sulla Bmw ed è andato via. La vittima ha riferito agli agenti della polizia locale il numero della targa dell'auto e poi è stato portato in ospedale per le ferite riportate.

L'auto è però "complicata" da rintracciare. Dalle verifiche nella banca dati, è risultata intestata a un brianzolo che, a suo nome, ha intestate altre decine di vetture: un prestanome. Ed è assicurata ad un altro uomo che però, di sicuro, non era quello alla guida lunedì mattina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pirata" investe anziano che aspetta il bus: auto intestata a un prestanome

MilanoToday è in caricamento