Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali Buccinasco / Via Lario

Travolge mamma e quattro bimbi sulle strisce e scappa: il pirata già libero dopo otto giorni

Revocati gli arresti domiciliari per il pirata che aveva investito un'intera famiglia a Buccinasco

Era scappato lasciando sull'asfalto una mamma e quattro bambini, uno dei quali in un passeggino. Si era rifugiato a casa subito dopo quel "disastro". E lì, poco dopo, lo avevano trovato e fermato gli investigatori, che lo avevano arrestato. Adesso, però, a otto giorni da quel dramma - fortunatamente solo sfiorato - la sua "punizione" è già praticamente finita. 

Sono stati revocati gli arresti domiciliari al pirata della strada - un operaio italiano di ventotto anni - che lo scorso lunedì 18 marzo aveva investito un'intera famiglia che stava attraversando sulle strisce pedonali in via Lario a Buccinasco. A essere colpiti erano stati una donna di ventinove anni, i suoi tre figli - un bimbo di cinque e due bimbe di sei e sette - e la nipotina di poco più di un anno. Tutti i piccoli erano finiti in ospedale in codice rosso - il più grave era il maschietto -, ma per miracolo tutti se l'erano cavata. 

Subito dopo lo schianto era iniziata la caccia all'uomo da parte dei carabinieri, che nella notte poi avevano arrestato il 28enne con le accuse di lesioni stradali e omissione di soccorso in attesa dei test alcolemici e anti droga, che potrebbero aggravare la sua posizione. Il Gip inizialmente aveva convalidato il fermo e disposto la misura degli arresti domiciliari, che invece lunedì è stata revocata e cambiata con l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. 

Il pirata, che già in passato si era visto ritirare la patente per guida in stato di ebrezza, dovrà quindi andare due volte al giorno in caserma a firmare in attesa del processo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolge mamma e quattro bimbi sulle strisce e scappa: il pirata già libero dopo otto giorni

MilanoToday è in caricamento