Sabato, 16 Ottobre 2021
Incidenti stradali Vaprio d'Adda / Via Milano

Ciclista travolto e lasciato a terra da un'auto pirata: alla guida un uomo ubriaco, arrestato

Il ciclista è finito in ospedale ferito. Il "pirata" è stato trovato poco dopo e arrestato

Una Fiat Punto che piomba addosso a un uomo, lo travolge e lo scaraventa a terra mentre è in sella alla sua bicicletta. Poi, il conducente di quella stessa auto che si allontana come se nulla fosse successo, nella speranza - vana - di riuscire a scappare. 

Un uomo di sessantatré anni, un cittadino italiano residente a Vaprio d'Adda, è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di fuga e omissione di soccorso. C'era proprio lui, stando a quanto ricostruito dai militari, alla guida della Punto che alle 13 del 2 gennaio ha investito un ciclista di trenta anni in via Milano al confine tra Vaprio e Pozzo d'Adda. 

Il 30enne, soccorso dai sanitari del 118, era stato accompagnato in codice verde al pronto soccorso all'ospedale di Melzo, fortunatamente senza aver riportato gravi lesioni. I carabinieri della compagnia di Vimercate, invece, avevano subito dato il via alle indagini e in poche ore sono riusciti a risalire al presunto pirata della strada.

I militari del nucleo radiomobile lo hanno braccato nella sua abitazione di Vaprio. Il 63enne, incensurato, è risultato positivo all'alcoltest con un tasso alcolemico pari a 1,7 grammi per litro. Per lui sono scattate le manette: è stato messo agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista travolto e lasciato a terra da un'auto pirata: alla guida un uomo ubriaco, arrestato

MilanoToday è in caricamento