Uccide un uomo, poi scappa: preso il "pirata della Bmw", guidava ubriaco e senza patente

L'incidente sabato in via Michelino da Besozzo. L'uomo è in cella per omicidio stradale

L'incidente - Foto © B&V

Agli agenti che sono andati a prenderlo a casa ha detto di non sapere nulla di quell'incidente. Ha raccontato che non si era mai mosso da lì e che in quel momento stava dormendo. Tutto falso, tutto inventato, perché - e di questo gli investigatori sono certi - alla guida di quell'auto pirata che poche ore prima aveva falciato e ucciso un uomo di ottantotto anni c'era proprio lui. 

Sabato sera, gli uomini della polizia locale, guidati dal comandante Marco Ciacci, hanno arresto A.G. - geometra di quarantaquattro anni, anche se attualmente disoccupato, nato a Milano e incensurato - con l'accusa di omicidio stradale e omissione di soccorso. 

Alle 20.05, secondo quanto accertato dai ghisa, il quarantaquattrenne - a bordo della sua Bmw Serie 3 - avrebbe travolto e ucciso Sandro Orlandi, ottantottenne che viveva in zona. La vittima, che tornava a casa dopo un pomeriggio trascorso in un centro anziani, è stata investita mentre attraversava in via Michelino da Besozzo ed è stata sbalzata a oltre venti metri dal luogo dell'impatto, dove sono rimasti - sull'asfalto - il suo cappello e alcuni brandelli del vestito che portava addosso. 

Dopo aver ammazzato l'anziano, però, il conducente della Bmw non si sarebbe fermato ad allertare i soccorsi e anzi avrebbe continuato la sua folle corsa travolgendo prima un'auto parcheggiata e poi un furgoncino con a bordo un uomo, fortunatamente rimasto illeso. 

Il pirata "tradito" dalla targa

A incastrare il pirata ci ha pensato la prontezza di riflessi di un agente della polizia Stradale, la cui sede si trova a pochi metri dal luogo del dramma. Il poliziotto, quando ha visto la Bmw in fuga, ha annotato il numero di targa e lo ha consegnato ai ghisa.

A quel punto, i vigili sono andati a prenderlo direttamente a casa sua - dove vive con la madre -, sempre in zona. Proprio sotto l'abitazione, nel cortile del condominio, gli agenti hanno trovato anche l'auto, danneggiata. 

Positivo all'alcol test e senza patente

Alla vista degli uomini in divisa, il quarantaquattrenne ha negato tutto e si è poi rifiutato di sottoporsi all'alcol test, tanto che il pm - oltre a formalizzare la denuncia per rifiuto di sottoporsi agli accertamenti - lo ha obbligato ai prelievi del sangue. I risultati preliminari, arrivati poco dopo, hanno rilevato una presenza di alcol superiore ai limiti stabiliti dalla legge con un livello di oltre tre volte il consentito.  

Il pirata, che al momento dell'incidente viaggiava a velocità molto alta, aveva la patente sospesa per un incidente di circa un anno fa, mentre la sua Bmw è risultata senza assicurazione. Per lui ora si sono aperte le porte del carcere di San Vittore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento