menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Subito un incidente con i nuovi cordoli di corso Sempione

I cordoli sono stati posizionati per restringere la carreggiata e ricavare i nuovi posti auto su striscia blu

Sotto accusa i nuovi cordoli di corso Sempione, appena posizionati per indicare agli utenti della strada i restringimenti di carreggiata con i posti auto in striscia blu e il passaggio pedonale a fianco del parterre alberato. Nel pomeriggio di martedì 23 marzo, un uomo di 48 anni in sella al suo scooter è caduto per terra dopo avere urtato il cordolo "incriminato". 

E' successo in prossimità dell'intersezione con via Leon Battista Alberti verso le quattro e mezza. Sul posto un'ambulanza del 118, che ha trasportato l'uomo al pronto soccorso del Niguarda in codice giallo, oltre alle pattuglie della polizia locale per i rilievi del caso. Secondo le successive informazioni, l'uomo è finito in coma farmacologico nel pomeriggio di mercoledì.

«Il cordolo è stato già urtato dopo 24 ore», dichiara Andrea Sacchi di muoverMi, candidato alle prossime amministrative milanesi nelle liste di Fdi. L'associazione, su Facebook, aveva "denunciato" il posizionamento ritenendolo pericoloso soprattutto per i motociclisti. Si tratta di cordoli gialli, visibili anche in ore notturne, accompagnati da segnali stradali con paletti in metallo per indicarne la presenza. Anche il metallo, come materiale, è stato messo sotto accusa perché sarebbe pericoloso in caso di urto. 

Inevitabili e immediate le polemiche politiche. «Appena verranno meno i blocchi da zona rossa, procederà a una raccolta firme tra i residenti per bloccare immediatamente i lavori. Prima di pensare al restyling va risolto il problema della sosta», commenta Alessandro De Chirico, esponente di Forza Italia: «Serve più coraggio per eliminare completamente la sosta in superficie e realizzato un garage sotterraneo di uno o due piani, lungo tutto l'asse del corso, dove realizzare box per residenti (molte delle case in zona ne sono sprovvisti) da mettere in vendita, posti auto da assegnare a prezzi calmierati e una parte da destinare alla sosta oraria anche in virtù dei tanti locali del distretto».

I lavori in corso Sempione

L'intero corso Sempione è interessato da un progetto di trasformazione e riqualificazione i cui lavori sono appena iniziati e che riguarda soprattutto i parterre alberati, ora occupati da automobili parcheggiate, che diventeranno percorribili a piedi o in bicicletta. Di qui i posti auto ricavati sulla carreggiata centrale. Per ora è il cordolo giallo a segnalare il restringimento.

E' stato posizionato - spiega il Comune di Milano - «per iniziare a liberare velocemente le aree verdi e quindi favorire il lavoro strutturale del progetto e favorire l'obiettivo del permettere ai cittadini la fruizione degli spazi». Nei punti in cui è necessario un intervento strutturale, questo - prosegue Palazzo Marino - «viene anticipato con cordolo che poi verrà trasfomato in struttura». In effetti, osservando le "slides" del progetto, si evince che, a lavori ultimati, il restringimento inizierà dagli incroci e sarà realizzato con un manufatto.

Continua a leggere su MilanoToday.it

progetto corso sempione carreggiata-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Coronavirus

    Bollettino Milano e Lombardia: +2.546 contagi, 72 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento